A cosa serve il sangue prelevato

Il patrimonio genetico di ognuno di noi ereditato dai genitori ci caratterizza in modo univoco come le impronte digitali.
Alcuni geni controllano l’espressione di strutture (antigeni) presenti sulla superficie di tutte le cellule del nostro corpo. Grazie a tali antigeni caratteristici di ogni singolo individuo, il sistema immunitario riconosce le proprie cellule normali e reagisce contro quelle estranee o addirittura contro le proprie se modificate.


Il gruppo di geni che controlla il riconoscimento dei vari tessuti dell’organismo è definito HLA (Human Leucocyte Antigens).


Il campione di sangue prelevato serve per eseguire test che servono per valutare le caratteristiche genetiche (HLA) e che genericamente vengono chiamati TIPIZZAZIONE TISSUTALE.


Per la buona riuscita del trapianto, donatore e ricevente devono essere HLA compatibili.